E’ stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ragusa il fermo nei confronti di Salvatore Guardiano, il 58enne accusato di essere l’omicida di Enzo Sauna, accoltellato al culmine di una lite tra i due scoppiata davanti ad una mensa.

L’indagato, in carcere da sabato dove è stato accompagnato dagli agenti del commissariato di polizia di Vittoria e della Squadra mobile esecutori della misura cautelare emessa dalla Procura di Ragusa, si è presentato stamane al palazzo di giustizia per l’udienza di convalida.

Secondo la tesi degli inquirenti, il presunto assassino si è scontrato con la vittima per un banale litigio, anzi, stando alle prime ricostruzioni, si sarebbe sentito preso in giro e così avrebbe voluto dare una lezione, finita, però, in tragedia.

Rispondi