A Ragusa i Carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato un uomo di 24 anni di Catania perché avrebbe tentato di introdurre dei telefoni cellulari in carcere. Durante la notte trascorsa, nel corso di un pattugliamento nei pressi del carcere, i Carabinieri si sono accorti della presenza sospetta di uomo a ridosso delle mura della prigione. Anche lui si è accorto della gazzella e si è nascosto all’interno del cortile di un condominio della strada adiacente al carcere. E’ stato acciuffato. Addosso gli sono stati trovati in un involucro quattro cellulari ed altrettante schede Sim. Da successivi accertamenti è emerso che in carcere è recluso il fratello del giovane catanese, al quale, verosimilmente, sarebbe stato destinato l’involucro. I cellulari sono stati sequestrati e il 24enne è stato denunciato a piede libero all’Autorità giudiziaria.

Rispondi