La Cassazione ha rigettato il ricorso della difesa, e ha confermato la condanna a 30 anni di carcere inflitta a Giuseppe Lanteri, 23 anni, imputato dell’omicidio di Veronica Lopiano, infermiera all’ospedale Di Maria, madre della ex fidanzata di Lanteri, uccisa a coltellate innanzi all’ingresso della propria abitazione ad Avola, il 27 settembre del 2018. Nel corso del giudizio, la difesa ha chiesto l’assoluzione per incapacità di intendere e di volere al momento del delitto, o, in attenuante, la semi infermità di mente. Il movente dell’omicidio sarebbe stato il risentimento di Lanteri nei confronti della figlia della vittima dopo la fine della loro relazione sentimentale. Il giovane si sarebbe presentato nella casa della giovane, armato di coltello, ma ad aprirgli la porta è stata la madre, l’infermiera, colpita con diversi fendenti.

Rispondi