Una lettera anonima con insulti, offese e minacce è stata recapitata al sindaco di Canicattì, Vincenzo Corbo. Lui si è recato dai Carabinieri della locale Compagnia e ha consegnato la missiva sporgendo denuncia a carico di ignoti. Nella lettera, che si riferisce all’azione amministrativa del sindaco al suo secondo mandato, tra l’altro si legge: “Buche, tombini otturati, furti e rapine. Fogna tu e chi ti ha votato”, oppure “Carcarazzo ridicolo”, “sparisci”.

Rispondi