Fin dal 2017 l’associazione ambientalista “MareAmico” documenta il fenomeno erosivo che ha cancellato 200 metri di spiaggia e 50 metri di boschetto ad Eraclea Minoa, un tratto di costa splendido della provincia di Agrigento. Ebbene adesso, finalmente, sono iniziati i lavori per salvare ciò che resta della spiaggia di Eraclea Minoa. Il coordinatore di “MareAmico”, Claudio Lombardo, esprime tuttavia delle riserve, e afferma: “Forse sarebbe stata più opportuna la scelta di costruire alcune barriere soffolte al largo della spiaggia. Invece il progetto finanziato dalla Regione Sicilia prevede l’istallazione di tre bracci frangiflutti ortogonali alla costa. Si tratta di una soluzione dal grosso impatto visivo. Speriamo almeno che tutto ciò serva a salvare Eraclea Minoa”.

Rispondi