Gaetano Galvano , deputato alla sua seconda legislatura di Fratelli d’Italia, con 43 voti alla seconda votazione è stato eletto nuovo Presidente dell’Ars.

Una giornata iniziata con le fibrillazioni per le note vicende che legano la maggioranza di centrodestra anche alla composizione della giunta di Governo Schifani.

Alla prima votazione il quorum era impossibile 46 voti e il candidato ufficiale Galvagno si è fermato a 34.

C’era la preoccupazione di un’imboscata da parte di Gianfranco Miccichè sempre più recalcitrante nei confronti del governatore Schifani.

Lo stesso Miccichè nella pausa si era incontrato con Schifani e aveva dichiarato che Galvagno restava e resta un amico. La seconda votazione che ha visto l’elezione del 37enne paternese , vicinissimo ad Ignazio La Russa ha spazzato via ogni dubbio , il nuovo Presidente di Fratelli d’Italia ha avuto 43 voti , 3 in più della maggioranza e abbondantemente sopra il quorum dei 36.

Adesso si dovrà chiudere con le votazione l’Ufficio di Presidenza all’Ars con l’elezione dei Vicepresidenti , i Questori e i segretari.

Molto probabilmente il Presidente Schifani dovrebbe varare la giunta tra questo fine settimana e l’inizio della prossima, al centro ancora del mancato varo , la posizione di qualche nominativo da inserire e soprattutto la grana Assessorato alla Salute che con molta probabilità andrà a un tecnico, vista l’eterna contesa nei partiti

Rispondi