Il 31 ottobre scorso in ospedale ha smesso di battere il cuore di Alessandro Tomasella, 31 anni, di San Cataldo.
Il giovane è morto a seguito delle gravissime ustioni riportate mentre accendeva il barbecue con alcuni amici.
I familiari avevano presentato denuncia al commissariato di Catania Ognina per chiedere di fare luce sulla cause della morte del giovane.
Adesso, per il decesso, otto persone sono indagate per omicidio colposo.

Secondo quanto si legge sul Giornale di Sicilia, gli indagati sono due medici del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, i sanitari del 118 (due medici, un infermiere e l’autista soccorritore dell’ambulanza che ha eseguito il trasporto all’ospedale Cannizzaro di Catania) e una delle due persone che si trovava in compagnia del giovane quando si è verificato l’incidente.

Rispondi