Un uomo di 50 anni di Palermo, attualmente ad Agrigento e intenzionato a rientrare a Palermo, è sempre più determinato nella sua intenzione. Pretende però di viaggiare in treno senza biglietto. Pochi giorni addietro è stato denunciato a piede libero alla Procura dalla Polizia perché alla stazione centrale, al rifiuto del capotreno a che lui salisse senza biglietto, ha rotto una bottiglia di vetro su una ringhiera e ha iniziato a minacciare e a inveire contro il capotreno e i passeggeri. Adesso il palermitano ha ritentato di partire gratis, non più dalla stazione centrale ma dalla stazione di Agrigento bassa, dove si è altrettanto scatenato in escandescenze quando lo hanno trattenuto a terra: “Faccio saltare in aria la stazione” – ha minacciato scagliandosi contro i poliziotti. E’ stato arrestato per resistenza a Pubblico ufficiale e porto ingiustificato di arma atta ad offendere, perché in possesso di una spranga di ferro. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale, che non gli ha applicato nessuna misura cautelare. E’ difeso dall’avvocato Gianfranco Pilato. Chissà se adesso proverà a partire gratis verso Palermo dalla stazione di Aragona Caldare.

Rispondi