Un nuovo caso al Grande Fratello Vip sta facendo discutere sui social network. Micol Incorvaia, una delle concorrenti, è stata sorpresa a canticchiare “Faccetta nera”, il brano della propaganda fascista, poco prima della diretta di ieri sera del programma in onda su Canale 5, mentre era in bagno a prepararsi. Ora diversi utenti chiedono la sua sospensione ricordando che l’apologia del fascismo è reato. “Chiediamo la squalifica per Micol Incorvaia che canta Faccetta Nera – scrive un utente -, un Inno al Fascismo, la più brutta pagina della storia italiana. Un bruttissimo messaggio per milioni di telespettatori”. (ANSA)

Rispondi