E’ entrato nel vivo della fase istruttoria il processo in corso al Tribunale penaledi Messina

Che vede imputata la Dott.ssa Fascetto Sivillo Maria ex giudice del Tribunale civile di catania

Per i reati di abuso di uffcio calunnia e diffamazione nei confronti dei membri della famiglia

Ossino- Scuderi. Giorno 9 Novembre è toccato alle parti civili rendere le testimonianze sui

fatti contestati alla imputata. Il primo a rednere testimonianza è stato Ossino Vincenzo il quale

ha ripercorso i decenni di battaglia giudiziaria per salvare la unica casa familiare dall’esproprio

forzoso. Nonostante il profondo astio e lo scontro personale tra il magistrato e nonostante il 

provvedimento di sospensione e di richiesta di ricusazione la Dott.ssa Fascetto SIvillo portava 

avanti il procedimento fino alla sentenza. La procura della Repubblica di Messina contesta la 

legittimità di tale procedura e precedentemente il Consiglio Superiore della Magistratura aveva 

chiamato a chiarimenti il magistrato per gli atti anormali compiuti nel procedimento originario.

Oltre al reato di abuso di ufficio vengono contestati al Magistrato i reati di calunnia e di diffamazione

Per avere ripetutamente oltraggiato la reputazione di OssinoVincenzo e del figlio Ossino Alessio.

Particolare e degna di nota la testimonianza di Ossino Alessio che dopo espresso la sua passione

per il canto spontaneamente intonava dei versi di una sua canzone scritta nel periodo 

della sua sofferenza per la perdita della casa familiare.Sono nati anche dei duelli verbali tra Alessio 

Ossino e ll’Avvocato della difesa Carlo Taormina dove Alessio Ossino metteva in mostra la sua 

grande sensibilità di animo. Ricordiamo che la famiglia OssinoScuderi è difesa dagli avvocati 

Alessandro Scuderi del foro di Siracusa e Chiara Domenica Matraxia del foro di Catania mentre 

Alessio Ossino è difeso dall’avvocato Silvestro del foro di Messina. Prossima udienza prevista 

per il 22 Febbraio 2023 per sentire i testimoni del Pubblico Ministero

Rispondi