Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Daniela Principato, il Tribunale del Riesame ha scarcerato e ha imposto l’obbligo di firma alla polizia giudiziaria a Filippo e Giuseppe Freddoneve, di Porto Empedocle, rispettivamente padre e figlio, di 59 e 34 anni, arrestati ai domiciliari con braccialetto elettronico lo scorso 17 ottobre dalla Squadra Mobile di Agrigento per tentate estorsioni in concorso. La stessa avvocato Principato, a fronte del provvedimento di scarcerazione, si è rivolta al Comune di Porto Empedocle affinchè il dipendente Filippo Freddoneve, provvisoriamente sospeso, sia riammesso in servizio.

Rispondi