Cocaina e hashish attraversano in ingenti quantità lo Stretto di Messina per raggiungere la Sicilia. In due distinte operazioni i Finanzieri ne hanno sequestrati, complessivamente, circa 10 chili: 4 e mezzo di cocaina e 5 e mezzo di hashish. A fiutarli è stato il cane antidroga Ghimly, specializzato in interventi del genere, durante il controllo di un’automobile appena sbarcata dalla costa calabra. Dentro sono stati scoperti quattro panetti di cocaina e un altro di hashish, nascosti in un doppio fondo ricavato sotto i sedili anteriori del mezzo. Lo stupefacente è risultato puro al 99%, potendo fruttare sulle piazze di spaccio siciliane circa un milione di euro. Il conducente del mezzo è stato arrestato. Nel frattempo, alla Rada San Francesco, la Guardia di Finanza ha controllato i passeggeri di un pullman di linea proveniente dal centro Italia. Ebbene un uomo ha nascosto in uno zaino sotto il proprio sedile 50 panetti da 100 grammi l’uno di hashish, del valore complessivo di 50.000 euro. E’ stato arrestato.

Rispondi