L’ex sindaco di Messina, Cateno De Luca, adesso deputato regionale, l’ex assessore comunale all’Ambiente di Messina, Dafne Musolino e l’ex presidente di “Messina Servizi”, Pippo Lombardo, sono indagati nell’ambito di un’inchiesta della Procura messinese per reati ambientali nel merito dalla gestione dello smaltimento di rifiuti nella città dello Stretto. La Procura di Messina, dopo il rinvio a giudizio dell’ex sindaco Renato Accorinti e dell’ex assessore Daniele Ialacqua e altri funzionari comunali e di “Messina Ambiente” e “Messina Servizi”, per ipotesi di reato legate all’ex discarica di Portella Arena, ha proseguito le indagini comprendendo anche il periodo in cui De Luca è stato sindaco. Dafne Musolino è stata eletta al Senato col partito di De Luca “Sud chiama Nord”. Anche Pippo Lombardo è deputato regionale eletto con Sicilia Vera, altro movimento di De Luca.

Rispondi