A Messina si procede alla riconversione dell’ex Sanderson, da ex impianto industriale a polo fieristico e congressuale. La Regione, infatti, ha completato il progetto esecutivo per i lavori di dismissione dello stabilimento. Ad occuparsene è stato l’Ufficio speciale per la Progettazione, che ha costituito un gruppo di lavoro specifico per la riqualificazione dell’area, sulla quale sorge l’ex fabbrica di agrumi, di proprietà dell’Esa. Gli interventi, per un importo complessivo di 6,5 milioni di euro, prevedono opere di bonifica in tutta l’area, demolizioni dei fabbricati esistenti, consolidamento a salvaguardia dei muri di confine, da eseguire nel corso di sei mesi.

Rispondi