I Carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Agrigento hanno ispezionato due cantieri edili a Sciacca e a Santa Margherita Belice. Due imprenditori, uno di Sciacca e l’altro di Montevago, sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Sciacca. Per entrambe le imprese è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività per gravi violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Sono stati 6 i lavoratori identificati, e uno è risultato essere in nero. Elevate, complessivamente, ammende per 35.000 euro, e sanzioni per 10 mila euro. Il primo denunciato, 51 anni, di Sciacca, è stato ritenuto responsabile di avere omesso di installare i servizi igienici, la protezione delle aperture e delle scale in costruzione in un cantiere edile allestito in contrada “Sovareto” a Sciacca. L’altro denunciato, 53 anni, di Montevago, titolare di una impresa edile, è stato denunciato per montaggio di un ponteggio non a regola d’arte, l’assenza della squadra minima di montatori del ponteggio, e l’uso di ponti su cavalletti non a norma.

Rispondi