Il procuratore reggente di Agrigento, Salvatore Vella, si è costituito parte civile, chiedendo solo 1 euro, simbolico, di risarcimento, nel processo a carico di un detenuto, Mauro Rossetti Busa, 62 anni, di Lucca, in carcere per essere stato legato a gruppi anarco-insurrezionalisti, e di avere compiuto diversi attentati. L’imputato il 14 maggio del 2021 inviò una lettera dal carcere a Vella, minacciandolo di gambizzarlo. Il procuratore Vella ha praticato la stessa scelta, ancora simbolica, della costituzione di parte civile in un altro processo, per minaccia ai suoi danni da parte di Fabio Bellanca, di 41 anni, di Joppolo Giancaxio, che minacciò di ucciderlo col tritolo dopo averlo incontrato al Centro commerciale di Villaseta.

Rispondi