La Guardia di Finanza della Tenenza di Porto Empedocle ha sgominato un traffico e spaccio di cocaina e non solo. E’ stato arrestato un presunto pusher, un giovane africano immigrato dal Gambia, per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I finanzieri, animati da un sospetto investigativo e da pregresse indagini, sono irrotti nella sua abitazione e hanno rinvenuto e sequestrato 130 grammi di cocaina, alcune decine di grammi di crack, e altre decine di grammi di hashish, oltre a tutto ciò che serve per confezionare le dosi. L’immigrato su disposizione della Procura di Agrigento è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. E’ difeso dall’avvocato Roberto Maiorini. L’attività investigativa adesso mira a risalire ai fornitori del gambiano.

Rispondi