“Questo è il governo che ha l’ambizione di posare la prima pietra” del Ponte sullo Stretto, “chiederò a Bruxelles che questo abbia un co-finanziamento europeo”. Lo dice il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini in conferenza stampa dopo l’approvazione della manovra.Per riavviare il progetto di realizzazione del ponte sullo Stretto viene prevista la riattivazione della società Stretto di Messina Spa attualmente in liquidazione. È una delle norme contenute nella manovra economica approvata dal Consiglio dei Ministri.“Sono favorevole al Ponte sullo Stretto e sono convinto che ci siano tutte le condizioni per farlo, il Mediterraneo è cambiato, la Sicilia può diventare la piattaforma logistica del Mediterraneo”. Lo ha detto Nello Musumeci, ministro della Protezione Civile e delle Politiche del Mare, ospite di “Agorà”, Rai Tre. “Ritengo sia necessario per tutto il Mezzogiorno realizzare un collegamento stabile – ha aggiunto -, credo che adesso ci siano tutte le condizioni per riprendere e aggiornare quel progetto”.
“Quella approvata dal Consiglio dei ministri è una manovra di guerra, che sconta gli effetti negativi del conflitto in Ucraina e che affronta con la stragrande maggioranza delle risorse a disposizione le emergenze economiche. Vengono avviati tanti provvedimenti chiave del programma di centrodestra, che per essere realizzati per intero avranno bisogno di un arco temporale più lungo. Nonostante ciò la legge di bilancio punta a rafforzare la crescita economica, a supportare famiglie e imprese alle prese con il caro energia, a stimolare il mercato del lavoro, ad aiutare concretamente il ceto medio”.

Rispondi