Agrigento, “Illegal Stay”: non luogo a procedere per un senegalese

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Iacopo Mazzullo, ha disposto il non luogo a procedere, con la formula “perché il fatto non sussiste”, per un immigrato dal Senegal di 50 anni, inquisito nell’ambito dell’inchiesta intitolata “Illegal Stay”. All’imputato, difeso dall’avvocato Leonardo Marino, è stato contestato di avere presentato in Questura, nel febbraio del 2021, dei documenti per il rinnovo del permesso di soggiorno che avrebbero attestato falsamente lo svolgimento di un’attività di lavoro autonomo.