Pesca illegale: la Capitaneria di Porto Empedocle all’arrembaggio

Lotta senza sosta della Capitaneria di Porto Empedocle contro la pesca illegale e abusiva in tutto il confine di competenza, quindi da Ribera a Punta Bianca Agrigento. Nel mare di Realmonte località Le Pergole sequestrate 3 reti da posta lunghe complessivamente 2 chilometri e 600 metri. E ancora a Realmonte località Capo Rossello un’altra rete di 700 metri. Il pesce ancora vivo è stato rigettato in mare, e quello non più vitale, previo controllo veterinario, è stato devoluto in beneficenza alla Caritas di Agrigento. Il comandante della Capitaneria, Antonio Ventriglia, assicura altri costanti e intensi controlli a tutela dei pescatori che operano nella legalità, anche da parte della Capitaneria di Licata che ha appena sequestrato una rete abusiva di 600 metri a Marina di Palma di Montechiaro.