Catania: sequestrati beni a imprenditore vicino a Rinzivillo

Maxi sequestro beni a un imprenditore catanese. “E’ vicino al clan Rinzivillo” Nuovo sequestro beni disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Caltanissetta, su proposta del Direttore della Dia, per un valore di oltre 15 milioni di euro nei confronti di Rosario Marchese, 31enne di Caltagirone (Catania), residente…

La politica, la mafia e il metodo della roulette

La roulette è uno dei giochi da casinò più amato di tutti i tempi, e attrae i giocatori esperti che sanno puntare su diverse combinazioni con vincite pari fino a 35 volte la puntata. Ovviamente, per vincere facile, occorre giocare sia sul rosso che sul nero e su diversi numeri. Sarebbe banale per un abile giocatore puntare solo su un colore e può puntare fino a quando il croupier dice la famosa frase “Rien ne va plus “ La roulette è un gioco d’azzardo di origine italiana (la girella) introdotto in Francia nel XVIII secolo…

Salvatore Petrotto candidato sindaco della Lega a Racalmuto

In occasione di un incontro nella sede della Lega ad Agrigento, in presenza del deputato nazionale Alessandro Pagano e del coordinatore provinciale, Massimiliano Rosselli, è stata ufficializzata la candidatura a sindaco di Racalmuto di Salvatore Petrotto. Lo stesso Pagano, tra l’altro, ha affermato: “Sono da apprezzare la caparbietà e la…

Operazione “Kaos calmo” tra Agrigento e Porto Empedocle

La Capitaneria di Porto Empedocle, capitanata da Gennaro Fusco, ed i militari dell’Aliquota Guardia Costiera della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Agrigento diretta da Luigi Patronaggio, hanno condotto l’operazione cosiddetta “Kaos Calmo”. Un’ampia area del Demanio marittimo, in località Kaos, tra Agrigento e Porto Empedocle, di ben 16mila…

L’arte della libertà

MADE in JAIL nasce come idea e si realizza come associazione cooperativa nel 1983 dietro le mura del carcere romano di Rebibbia da un gruppo di detenuti che, durante il loro soggiorno all’interno del carcere, decidono e trovano il modo di esprimere arte attraverso la serigrafia e la stampa di magliette,…

L’esposizione al glifosato aumenta del 41% il rischio di linfoma non Hodgkin

Un nuovo studio sul glifosato – l’erbicida più utilizzato al mondo – ci dà notizie tutt’altro che confortanti. E’ uno studio  della University of Washington che ci dice che questo prodotto chimico non è un toccasana per l’organismo umano. Tutt’altro. Proviamo a illustrare l’articolo pubblicato da Fanpage.it Scienze. E cominciamo…

Prostituzione, Salvini: “Sì alla riapertura delle case chiuse”

“Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Non c’è nel contratto di governo, perché i 5S non la pensano così, però io continuo a ritenere che togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario”, sia la strada giusta…

Genova: analisi gratis ad amici e parenti all’ospedale San Martino, 2300 indagati

La procura di Genova ha indagato 2.300 persone nell’ambito dell’inchiesta sulle analisi di laboratorio fatte a amici e parenti senza pagare il ticket all’ospedale San Martino di Genova. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Nas, tra il 2015 e il 2016, almeno 600 dipendenti avrebbero evitato a conoscenti, amici, parenti,…

Non si possono ‘spalmare’ i disavanzi degli enti locali in 30 anni. E in Sicilia che si fa?

l tema l’abbiamo già affrontato più volte. Oggi vi proponiamo la lettura della sentenza integrale della Corte Costituzionale (che trovate in calce) e un articolo de Il Sole 24 Ore. Dopo di che sarebbe importante che il Governo nazionale e il Governo siciliano dicano che cosa hanno intenzione di fare…

Pentiti & Pentiti: la storia di quei collaboratori che non convincevano Falcone

Quei pentiti che non convincevano Falcone Anche nelle motivazioni della sentenza del 2013, che assolse l’ex Ros Mario Mori e Mario Obinu nel processo clone sulla Trattativa, il giudice Mario Fontana puntò il dito contro quei collaboratori di giustizia, che il più delle volte hanno l’attitudine a compiacere la pubblica…

Confiscati i beni dell’imprenditore nisseno Diego Calì

Sono stati confiscati, e quindi trasferiti definitivamente allo Stato, i beni dell’imprenditore di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, Diego Calì, 67 anni. La confisca è stata infatti confermata dalla Cassazione, e comprende una società di pompe funebri, una società di commercio di articoli funerari, 3 ville, 6 appartamenti (di…

Ias in bilico tra prescrizioni bando di gara e regione