L’ex presidente della Regione Rosario Crocetta e all’ex capo della segreteria tecnica Stefano Polizzotto sono stati citati in giudizio dal procuratore regionale della Corte dei Conti Gianluca Albo e dal suo vice Licia Centro. Il processo inizierà a marzo, per un danno all’Erario di circa 244mila euro, che sarebbe la stessa cifra che la Regione ha pagato a Biagio Bossone, che fino al 22 novembre 2012 è stato ragioniere generale della Regione. Poi, il neo governatore Crocetta, subentrato a Raffaele Lombardo, decise di rimuoverlo. Bossone, però, aveva ancora in tasca un contratto valido e lo ha impugnato innanzi al Tribunale del Lavoro. La presidenza della Regione è stata condannata a pagare. Secondo i pubblici ministeri contabili, adesso dovranno essere Crocetta e Polizzotto a pagare il conto. Infatti, secondo la legge in materia, in caso di revoca anticipata i dirigenti hanno diritto al trattamento economico goduto fino alla scadenza naturale del contratto oppure ad un incarico equivalente. Polizzotto è coinvolto insieme a Crocetta perché il capo della segreteria tecnica per legge deve svolgere la preliminare attività istruttoria in riferimento ai provvedimenti adottati dal presidente.

Rispondi