“Saro’ coerente, dal primo giorno in cui mi sono iscritto al Pd ho detto che non sarei rimasto se ci fosse stato un accordo con i 5 stelle”. Lo afferma l’europarlamentare del Pd Carlo Calenda a Circo Massimo su Radio Capital aggiungendo: “Lavorero’ per costruire una casa per chi non si sente rappresentato da questo rapporto con i 5 stelle che nasce male. Quando il Pd avra’ di nuovo voglia di combattere spero di ritrovare alcune persone sulla strada”.

Crisi di governo: Orlando, voto Rousseau inaccettabile se impatta Costituzione

“Mi auguro che non impatti con la procedura prevista dalla Costituzione altrimenti è inaccettabile”. Lo dice il vice segretario Pd, Andrea Orlando, arrivando a Montecitorio per la direzione Pd. IL riferim,ento è all’eventuale voto sulla piattaforma Rousseau che il M5S potrebbe indire riguardo la nascita della coalizione di governo con il Pd.

Rispondi