È scattata da una segnalazione del Garante delle persone private della libertà personale del Comune di Torino l’indagine che questa partita ha portato all’arresto di sei agenti, ora ai domiciliari, in servizio presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno. Il provvedimento riguarda «plurimi e gravi episodi di violenza» – spiega una nota della Procura – commessi tra l’aprile 2017 e il novembre 2018.
L’ordinanza del gip del tribunale di Torino è stata eseguita nella mattinata odierna dal Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria. L’indagine riguardano altri soggetti indagati a piede libero ed è ancora in corso. Gli inquirenti intendono infatti accertare «eventuali responsabilità penali di altri soggetti» e «se ci siano stati altri episodi analoghi, oltre a quelli finora denunciati». L’applicazione delle misure cautelari, precisa ancora la procura, si è resa necessaria per evitare, in questa delicata fase, il pericolo di inquinamento probatorio.
Fonte: il Messaggero

Rispondi