E’ tornata in rada davanti al porto di Porto Empedocle la Nave quarantena Moby Zazà.
E’ stata a Lampedusa a prendere i 137 migranti sbarcati nei giorni scorsi sull’isola e momentaneamente alloggiati alla Casa della fraternità della parrocchia di San Gerlando.

Nessuna notizia ufficiale anche in questo caso sul numero di persone a bordo e sulle loro condizioni.

Si sa soltanto dei problemi che stanno creando i 14 tunisini che sono stati fatti sbarcare due giorni fa e portati al centro di accoglienza di Villa Sikania dopo una protesta che avevano fatto a bordo della nave. Ora pare che alcuni di questi si sono dati alla fuga scatenando le proteste dei siculianesi che se li sarebbero trovati anche nel giardino di casa.

Per questo la popolazione ha chiesto l’intervento della Prefettura per controllare la situazione, chiedendo di non portare altri migranti sul loro territorio.

Rispondi