Una speranza, flebile, ma almeno una speranza c’è. Viviana Parisi, la donna di 43 anni scomparsa insieme al figlio Gioele di 4 anni dallo scorso 3 agosto, sarebbe stata avvistata insieme al bimbo a Giardini Naxos, comune in provincia di Messina. A testimoniarlo è un ragazzino del posto che avrebbe visto la donna insieme al suo bimbo all’interno di un parco giochi la sera del 4 agosto intorno alle 23. Il giovane ha fornito ai familiari e alle forze dell’ordine una descrizione compatibile sia della donna che del bambino. Avrebbe infatti detto che Viviana portava un vestito lungo, simile a quelli che solitamente usa secondo quanto sostiene la famiglia, e che “parlava con un accento diverso”, elemento compatibile considerando che la 43enne è nata e cresciuta a Torino.
Il testimone avrebbe poi precisato che Gioele aveva un’acconciatura particolare: secondo quanto sostengono i parenti del bimbo la donna gli avrebbe tagliato i capelli lasciando la frangetta un po’ storta. Il racconto del ragazzino, confermato anche da due dipendenti del parco giochi, è adesso al vaglio della polizia.
La donna, musicista e dj nata a Torino, abita con la famiglia da una decina di anni a Venetico, in provincia di Messina. Di lei e del bambino non si sa più nulla da lunedì 3 agosto. I due sono rimasti vittime di un banale incidente avvenuto sull’autostrada A20 Messina-Palermo, all’altezza della frazione di Torre del Lauro di Caronia (Messina). Poi il buio.

Rispondi