Assolto in appello l’ex deputato regionale Clemente

Non regge in secondo grado l’imputazione di corruzione elettorale. La Corte d’Appello di Palermo ha assolto l’ex deputato regionale, Roberto Clemente, condannato in primo grado a 6 mesi di reclusione. Ridotta a 6 mesi la pena inflitta a Salvatore Ingrassia, condannato in primo grado a 8 mesi. Confermati gli 8 mesi inflitti ad Antonino Fiorentino. Per entrambi la pena è stata sospesa, ma nel caso di Fiorentino a condizione che svolga attività sociale per la collettività. Il processo è una tranche di un procedimento penale sui presunti casi di corruzione elettorale che, nel 2015, sfociò in diversi arresti. Alcuni indagati hanno patteggiato la pena, altri sono condannati a pene pesanti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: