Il Corpo Forestale della Regione Siciliana si è dotato di nuovi mezzi per contrastare i reati ambientali e, soprattutto, gli incendi boschivi. Si tratta in particolare dei droni che vigileranno sul territorio. Agrigento e Trapani sono le due province pilota dell’iniziativa, che interesserà presto tutta la regione. Il commissario del Corpo Forestale, Gerlando Cuffaro, afferma: “Abbiamo già iniziato i corsi di formazione ad Agrigento, e a breve formeremo anche colleghi di tutte le altre province. I droni sono oggi sicuramente il mezzo tecnologico più adatto a supportare le nostre attività: monitoraggio delle aree, segnalazione incendi, rilevamento superfici bruciate in zone impervie e di difficile accesso. I droni in dotazione sono di diverse tipologie per affrontare qualsiasi situazione. Ci sono anche modelli con camera termica che riescono ad individuare persone o automezzi nel buio più totale. Dunque, un ulteriore strumento a difesa della vegetazione e di tutto l’ambiente”.

Rispondi