La Corte d’Appello di Caltanissetta ha confermato la condanna, ovvero una sanzione di 680 euro, emessa dal Tribunale di Enna nel 2019 a carico dell’ex deputato regionale di Enna, Mario Alloro, imputato di diffamazione aggravata a danno dell’ex presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero, assistito dall’avvocato Annalisa Petitto. Per lo stesso reato è stato condannato anche Salvatore Falzone, 57 anni, di Caltanissetta. Entrambi nel 2015 avrebbero offeso la reputazione di Cicero a mezzo stampa e sui social network. Alloro ha affermato che Cicero si esprimeva sulla stampa con le “solite farneticazioni”, e che in occasione della campagna elettorale per le elezioni Amministrative ad Enna aveva chiesto personalmente i voti con la “scorta al seguito”. Falzone, invece, ha affermato che Cicero aveva affidato, nella qualità di presidente dell’Irsap, incarichi legali in violazione di legge. La sentenza emessa ha stabilito, inoltre, che il valore dei danni morali e d’immagine subiti da Alfonso Cicero, quale parte civile, che in primo grado è stato quantificato in 25mila euro, dovrà essere quantificato in sede civile. La sentenza ha inoltre imposto il pagamento delle spese processuali ai due imputati.

Rispondi