Il 15 maggio del 2019 accadde un incidente mortale sul lavoro a Palma di Montechiaro. Nelle campagne circostanti al paese, un operaio di 57 anni, Michele Lumia, impegnato in alcuni lavori edili insieme a dei colleghi in un caseggiato rurale, fu colpito violentemente dalla pala di un escavatore. Inutile si è rivelata la corsa in ospedale. Ebbene, adesso il pubblico ministero, Paola Vetro, ha chiesto il rinvio a giudizio dei coniugi Rosario Bonfanti, 58 anni, ex sindaco di Palma di Montechiaro, e la moglie, Filippina Volpe, 50 anni. La coppia è titolare del terreno teatro dell’incidente. Rosario Bonfanti è stato alla guida dell’escavatore che, per effetto di una manovra improvvisa, ha colpito con la pala Michele Lumia. Bonfanti ha proposto il patteggiamento della pena. E la moglie ha chiesto di essere giudicata con il rito abbreviato. Prossima udienza il 15 settembre.

Rispondi