A conclusione di indagini mirate, i Carabinieri della stazione di Calamonaci hanno denunciato alla Procura di Sciacca due persone, di 48 e 33 anni, residenti in provincia di Napoli, perché hanno truffato un operaio di Calamonaci di 52 anni. Loro a telefono si sono spacciati come agenti antifrode di Poste Italiane, hanno rammentato all’operaio che la sua carta prepagata Poste Pay fosse in scadenza, e l’operaio ha effettivamente constatato l’imminente scadenza. E lo hanno indotto ad eseguire dei versamenti che, a poco a poco, hanno raggiunto la cifra di 7mila euro. A quel punto l’operaio ha ritenuto opportuno rivolgersi ai Carabinieri e denunciare l’accaduto. I due napoletani risponderanno alla Procura di Sciacca di truffa aggravata e frode informatica.

Rispondi