A Serradifalco, in provincia di Caltanissetta, i Carabinieri hanno eseguite cinque misure cautelari nell’ambito di un’inchiesta, coordinata dalla Procura nissena, su presunte violenze sessuali, percosse, malnutrizione, abbandono di incapaci e somministrazione abusiva di farmaci all’interno di una struttura di assistenza per disabili psichici. I destinatari del provvedimento, uno in carcere, due ai domiciliari e due interdetti dalla professione per un anno, sono indagati, a vario titolo, di violenza sessuale aggravata, maltrattamenti, abbandono di incapaci ed esercizio abusivo della professione di infermiere. Attualmente la struttura assistenziale ospita nove pazienti.

Rispondi