Il Tribunale del Riesame di Agrigento, presieduto da Alfonso Malato, ha confermato il sequestro del “Maddalusa Lounge Beach”, compreso il terreno su cui sorge. I sigilli sono stati apposti dal personale della sezione di Polizia giudiziaria della Procura di Agrigento per le ipotesi di reato di costruzione abusiva su area vincolata, violazione del Codice dei beni culturali e del paesaggio, e occupazione abusiva di Demanio marittimo. E’ stata sequestrata anche un’area di circa 900 metri quadrati costituita da uno sbancamento per la costruzione di un Bed and Breakfast e per ricavare un parcheggio. Adesso, come ordinato dalla Procura, i titolari della struttura balneare dovranno procedere alla rimozione delle opere abusive e al ripristino dei luoghi.

Rispondi