L’Akragas non si distrae e contro il Resuttana San Lorenzo conquista l’intera posta in palio. I biancoazzurri hanno espugnato lo stadio di Carini per 3 a zero, sciorinando un ottimo e concreto calcio. La partita si sblocca al sesto minuto: angolo di Garufo e colpo di testa vincente di Barrera. Trovato il vantaggio, la capolista continua ad attaccare, a fare gioco e a costringere i padroni di casa alla difensiva. La squadra di mister Terranova crea tante occasioni per segnare ancora, ma il portiere Compagno tiene ancora in vita il Resuttana San Lorenzo. Ci provano Mansour e Lo Cascio, ma il punteggio non cambia. Il raddoppio è questione di minuti e arriva solamente allo scadere del primo tempo: Semenzin calcia di sinistro da fuori area e il pallone s’insacca sotto l’incrocio dei pali, alla destra di Compagno. Un super gol!
Nel secondo tempo la musica non cambia con l’Akragas che continua ad attaccare e il Resuttana San Lorenzo a limitare i danni. Dopo pochi minuti arriva il terzo gol sull’asse Lo Cascio, Mansour, Vitelli: il centravanti calabrese di sinistro gonfia la rete del Resuttana San Lorenzo. Il 3 a zero appaga la prima della classe che amministra il corposo vantaggio e non corre mai un vero pericolo. Nel finale, Mansour, Vizzini e Pavisich sfiorano il quarto gol. L’Akragas si laurea campione d’inverno e augura a tutti tifosi e alle loro famiglie un sereno e splendido Natale.

Rispondi