(ANSA) – WASHINGTON, 2 AGO – Gli 007 americani hanno smascherato una spia russa che per oltre dieci anni ha lavorato nell’ambasciata Usa a Mosca. Lo rivela il britannico Guardian, ripreso dai media americani. La donna, di nazionalità russa, era stata assunta dal Secret Service, l’agenzia federale che si occupa della sicurezza delle alte cariche dello Stato. E’ stata scoperta nel 2016 durante un controllo dal quale emerse che la donna aveva contatti e incontri regolari e non autorizzati con funzionari dei servizi russi. Secondo quanto riportato dai media la donna avrebbe avuto accesso ai sistemi email e di comunicazione interni all’agenzia del Secret Service, con la possibilità di accedere a materiale top secret o estremamente riservato come le agende del presidente e del vicepresidente degli Stati Uniti.

 

fonte ansa.it

Rispondi