Il tribunale di Palermo ha assolto, ritenendo che abbiano agito per stato di necessità, 14 migranti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per aver guidato le imbarcazioni con centinaia di profughi che dall’Africa si erano diretti in Sicilia. Secondo i legali, tesi condivisa dai giudici, avrebbero deciso di condurre i gommoni per salvarsi dalla prigionia in Libia. I fatti sono del 2016: a puntare il dito contro gli imputati furono i profughi che riconobbero in loro gli scafisti. Il tribunale ha disposto la scarcerazione di tutti i quattordici imputati.

 

fonte ansa

Rispondi