Il Tribunale di Sciacca ha condannato a 3 anni e 7 mesi di reclusione, per estorsione, Gaetano Cani, 62 anni, di Canicattì, ex parlamentare regionale. Cani, insegnante di educazione fisica, avrebbe costretto alcuni docenti di un istituto paritario di Menfi a firmare le dimissioni in bianco e ad accettare compensi inferiori o inesistenti rispetto a quelli indicati in busta paga pur di ottenere il relativo punteggio valido per le graduatorie. Gaetano Cani si è sempre difeso sostenendo di non aver rivestito incarichi societari nel periodo tra il 2006 e il 2010, oggetto dell’inchiesta.

Rispondi