L’ex sindaco di Castelvetrano grave in ospedale per Covid

Secondo un’agenzia dell’Ansa Vaccarino è stato colpito da Polmonite interstiziale bilaterale

All’ex sindaco di Castelvetrano concessi i domiciliari ma non può fare ritorno a casa per l’aggravarsi della Polmonite causata dal Covid.

I giudici palermitani hanno dato il consenso ai domiciliari , nonostante i legali di Vaccarino è da mesi che chiedono il trasferimento ai domiciliari per i gravi motivi di salute, solo dopo aver saputo della polmonite. Insomma, hanno deciso solo quando L’ex sindaco si è aggravato per il covid che has contratto in carcere . Un fatto grave che dimostra quanto sia usata con forza la carcerazione preventiva. Vaccarino soffre di patologie cardiache da alcuni anni. E’ stato condannato in primo grado con sentenza appellata e quindi non definitiva. anche il tribunale del riesame lo aveva liberato. La Procura di Palermo fece ricorso in cassazione ottenendo nuovamente l’arresto, . Per i giudici del Riesame, che si erano espressi ad aprile del 2019 per la scarcerazione, non ci sarebbe stata la prova circa la volontà di Vaccarino di favorire il boss Vincenzo Santangelo. Lo Voi e i Pm palermitani volevano l’arresto e l’ottennero nonostante la sentenza di primo grado non era stata scritta.

Vaccarino, nonostante le dichiarazioni del Pm Paci di Caltanissetta e di altri uomini dello Stato che lo hanno considerato utile nelle indagini per l’arresto di Matteo Messina Denaro, è stato accusato dalla Procura di Palermo di favoreggiamento alla mafia. L’atteggiamento dei giudici palermitani davanti alle istanze dei legali di Vaccarino, preoccupati per l’aggravamento delle condizioni di salute già dal mese di ottobre, è stato molto severo. Vaccarino si è sempre dichiarato innocente. Adesso lotta per rimanere in vita in attesa del processo d’Appello

I domiciliari arrivano tardi
Per aver contratto il Covid-19, la prima sezione della Corte d’appello di Palermo (presidente Adriana Piras) ha concesso gli arresti domiciliari all’ex sindaco Dc di Castelvetrano Antonio Vaccarino, 75 anni, detenuto nel carcere di Catanzaro. La Corte ha accolto la richiesta dei difensori, gli avvocati Baldassare Lauria e Giovanna Angelo.

Ricoverato in gravi condizioni
Vaccarino, detenuto nel carcere di Catanzaro, è stato ricoverato in via d’urgenza nel reparto di malattie infettive dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro per polmonite interstiziale e a quanto pare non risponde alla terapia. Per questo motivo potrebbe essere trasferito in rianimazione. L’ex sindaco potrà rientrare a casa a Castelvetrano, solo quando verrà dimesso dall’ospedale di Catanzaro.

Fonte: Blog Sicilia

Rispondi