La Procura della Repubblica di Enna ha disposto l’esecuzione dell’autopsia sul corpo del cittadino romeno di 39 anni scoperto morto nelle campagne di Nicosia venerdì scorso 23 luglio. Anche se non si esclude la morte accidentale, i magistrati inquirenti intendono accertare le cause del decesso e risalire a quando accaduto. L’uomo rinvenuto senza vita è stato dipendente dell’azienda agricola dell’allevatore Salvatore Blasco, deceduto lo scorso 24 febbraio, quando è stato lo stesso romeno a trovarne il cadavere. Per la morte di Blasco sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Enna cinque persone. Salvatore Blasco sarebbe stato vittima di un pestaggio.

Rispondi