All’Università di Palermo, ai test di Medicina, si sono presentati 2820 candidati per 480 posti. Altri 25 sono riservati a Odontoiatria. Una partecipazione così massiccia ha indotto l’Università a distribuire i partecipanti in 44 aule tra il Policlinico e il campus di viale delle Scienze. Nessun problema vi è stato, se non qualche piccolo ritardo nelle procedure, per il controllo del green pass. Rispetto agli anni precedenti si registra un aumento significativo dei candidati. Secondo il professor Giuseppe Gallina, coordinatore del corso di Medicina e Chirurgia, all’incremento ha contribuito l’attivazione del Medit, il nuovo corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia ad indirizzo tecnologico, che, già all’esordio, ha ricevuto 102 prime opzioni per i 60 posti a concorso. Diversi candidati avevano già tentato di superare i test anche in precedenza e, in attesa delle nuove prove, si sono iscritti a corsi di laurea affini come Farmacia e Biologia. Qualcuno proviene anche da Ingegneria.

Rispondi