E’ l’ingegnere Gianluca Ievolella, ex provveditore alle opere pubbliche della Sicilia, il commissario straordinario per la Rete viaria provinciale della Sicilia, richiesto dal Governo regionale nel 2019 e scelto d’intesa tra Roma e Palermo. Si occuperà della progettazione, l’affidamento e l’esecuzione degli interventi sulle strade provinciali dell’isola. Il suo primo compito sarà tracciare un Piano di 32 strade, per un valore di 33 milioni di euro stanziati dalla Regione, e che riguardano le province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo e Siracusa. Il presidente Musumeci commenta: “Si tratta di un primo elenco di interventi che interessano la viabilità secondaria, da anni in stato di abbandono e degrado dopo la devastante riforma delle Province. Molte strade provinciali della Sicilia in questi quattro anni sono state oggetto di importanti interventi di manutenzione, consolidamento e messa in sicurezza a cura del dipartimento regionale Infrastrutture con fondi della Regione, per circa 300 milioni di euro”.

Rispondi