La strage in Belgio durante la festa di Carnevale a La Louvière: dopo il fermo, a Paolo Falzone, 34 anni, si contestano i reati di omicidio colposo e lesioni personali involontarie, è stato arrestato e trasferito in carcere. Il cugino, Antonino Falzone, 32 anni, è indagato a piede libero di omissione di soccorso. Secondo quanto emerso dall’inchiesta, la Bmw dei due cugini originari di Comitini ha viaggiato a 90 chilometri all’ora oltre il limite nella zona di 50. E che l’auto ha frenato prima dell’impatto. Paolo Falzone ha ammesso l’eccessiva velocità e ha spiegato di avere proseguito la corsa per centinaia di metri a causa dello stato di choc. L’alcol test ha rivelato in Paolo Falzone un tasso di alcool di 0,29 milligrammi per ogni litro di sangue, ovvero un leggero superamento del limite autorizzato. Il test salivare per l’indicazione del possibile consumo di stupefacenti è risultato negativo.

Rispondi