E’ in corso l’osservazione per dichiarare la morte cerebrale del piccolo Giuseppe Corradengo, il bambino di 7 anni caduto in piscina giorni addietro a Villagrazia di Carini, dove è stato a casa con la sorella e la nonna. Il bambino era riverso nell’acqua a faccia in giù ed è stato un vicino, che se ne è accorto, a telefonare subito al 118. La prognosi è stata riservata sin dal primo ricovero all’ospedale Villa Sofia. Le indagini sull’incidente sono condotte dai Carabinieri della compagnia di Carini e coordinate dalla Procura. Forse è stato un malore.

Rispondi