Matteo Messina Denaro, ricercato dal 1993, ultimo dei boss protagonisti della stagione stragista  di Cosa Nostra ancora a piede libero, è fra i latitanti più pericolosi al mondo. 

eADV

«Figlioccio» di Totò Rina e indiscusso leader della mafia trapanese, Messina Denaro pare un fantasma inafferrabile: in questi trent’anni, innumerevoli sono state le piste seguite, colossale lo sforzo profuso dallo Stato, mentre gli annunci di una cattura imminente continuano a susseguirsi. Speranze sempre frustrate.

L’11 novembre, alle ore 10,00, presso l’Auditorium di Roccamena, si terrà la presentazione del libro di Marco Bova, dal titolo “Matteo Messina Denaro, latitante di Stato”, edito da Ponte alle Grazie.

In questo libro, Marco Bova percorre nei dettagli ogni tentativo, ogni strada sbagliata, ogni inciampo. E impietosamente mette in evidenza gli errori, le dispute e le gelosie interne, le interferenze, a cronica mancanza di coordinamento e soprattutto i tentativi di affossare chi lavorava con impegno per la cattura.

Dall’altra parte emerge una mafia in evoluzione, anzi già trasformatasi in una Cosa Nuova: i legami con la massoneria e con i «salotti buoni», le infiltrazioni nel mondo dell’alta finanza, gli interessi internazionali. 

eADV

Matteo Messina Denaro, erede della mafia rozza e brutale dei corleonesi, è il simbolo di questa mutazione. Che lo Stato non riesce e a volte non vuole comprendere. Che lo Stato non sa o non vuole arrestare.

La presentazione del libro è stata organizzata da Roberto Mirandola: “Marco Bova scrive di una intercettazione telefonica tra mafiosi avvenuta a Roccamena. Di mafia si deve parlare, non si può essere omertosi. Roccamena é un paesino molto nominato nelle passate e recenti cronache giudiziarie che riguardano la mafia ed esponenti vicini a Matteo Messina Denaro. Quindi di mafia si deve parlare, e bisogna iniziare dalle scuole. Oggi faremo un incontro con gli alunni della scuola di Roccamena”.

Alla presentazione del libro, moderata da Egidio Morici, giornalista della testata tp24, oltre all’autore saranno presenti il Sen. Nicola Morra, ex presidente della commissione antimafia nazionale, l’On. Davide Aiello della commissione antimafia nazionale, il Sen. Carmine Mancuso, dell’Ass. Memoria dei caduti della lotta contro la mafia, e Carlo Pulci, ex Finanziere

Moderatore: Egidio Morici, giornalista della testata tp24

Sen. Carmine Mancuso – Ass. Memoria dei caduti della lotta contro la mafia

Sen. Nicola Morra – ex presidente della commissione antimafia nazionale

On. Davide Aiello commissione antimafia nazionale

Carlo Pulci – ex Finanziere

Marco Bova -autore del libro

Rispondi