0 1 minuto 1 settimana

Testo e filmato di Diego Romeo

Carmelina Guarneri avrà senza dubbio un suo software privato che le consente di restituirci queste armonie interiori che oggi sono in mostra presso il Castello Chiaramontano di favara.

Chiamatele come volete ma la suggestione è profonda perché traccia, per chi vuole essere indotto, connessioni illuminanti e forse riesce a sciogliere nodi concettuali, rendendo giustizia a un mondo astronomico che ci è apparso sempre distante ma seducente..

A riposo, come vice-prefetto. La Guarneri oggi si “affatica” con la sua sonda ( o drone chissà) a dilatare e circumnavigare spazi trasfigurati al di là della razionalità e della ricerca scientifica.. “Nella mia pittura—lei conferma—cerco di trovare il baricentro, un senso di infinito tra armonia e bellezza”.

La mostra è stata inaugurata ieri al Castello Chiaramontano di Favara alla presenza del prefetto Filippo Romano e con la presentazione di Beniamino Biondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *