0 1 minuto 1 settimana

“Il magistrato Gioacchino Natoli si è avvalso, allo stato, della facoltà di non rispondere, riservandosi di chiedere alla Procura della Repubblica di Caltanissetta un successivo interrogatorio in cui fornire ogni utile chiarimento”. Così ha reso noto l’avvocato Fabrizio Biondo, legale di Natoli, per anni nel pool antimafia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, destinatario di un invito a comparire per essere interrogato perchè indagato per favoreggiamento a Cosa nostra e calunnia. Secondo i magistrati nisseni, avrebbe contribuito a eludere le indagini legate al filone ‘mafia e appalti’, favorendo di conseguenza mafiosi, politici e imprenditori. Inoltre lo si ritiene responsabile della distruzione di alcune bobine contenenti intercettazioni investigative di rilievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *