0 2 minuti 5 giorni

La Procura della Repubblica di Catania ha depositato istanza di rinvio a giudizio a carico dell’ex consigliere comunale di Agrigento, Giuseppe Arnone, imputato di calunnia a danno dell’ex presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero. L’udienza preliminare è in calendario il prossimo 25 ottobre. Cicero, tramite l’avvocato Annalisa Petitto, si costituirà parte civile per ottenere il risarcimento dei danni subiti.

L’avvocato Annalisa Petitto

Il pubblico ministero titolare delle indagini, Rocco Liguori, contesta ad Arnone di avere reso dichiarazioni calunniose nel corso di un’udienza innanzi al Tribunale di Catania il 18 settembre 2023, accusando Cicero, sapendolo innocente, di essere stato parte della presunta associazione a delinquere ritenuta capeggiata da Antonello Montante (ex presidente di Confindustria Sicilia), di avere conferito illecitamente, nel ruolo di presidente dell’Irsap, incarichi legali all’avvocato Annalisa Petitto, di avere posto in essere condotte minacciose nei confronti di un’avvocatessa per il pagamento delle parcelle professionali, e di avere reso falsa testimonianza davanti l’autorità giudiziaria. Arnone è imputato anche nell’ambito di altri tre processi, in corso di svolgimento, ove Cicero è parte offesa e parte civile, sempre difeso dall’avvocato Petitto, innanzi al Tribunale di Catania e di Palermo per diffamazione aggravata. E a Caltanissetta pende una richiesta di rinvio a giudizio per i reati di stalking e diffamazione aggravata e continuata posti in essere ai danni di Cicero dal 2012 al 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *