0 2 minuti 6 giorni

A Palermo la Guardia di Finanza ha già denunciato nel 2021 per bancarotta da 22 milioni di euro la Gambino Group srl, società palermitana leader nel settore del trasporto merci, tra ipotesi di false fatture, tasse non pagate e contributi previdenziali non versati. I titolari sono attualmente sotto processo. Nel frattempo adesso la sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso un decreto di sequestro ai sensi della normativa antimafia nei confronti di Francesco Gambino, 58 anni. A conclusione delle indagini delle Fiamme gialle, coordinate dal colonnello Gianluca Angelini, Gambino è stato inquadrato come “soggetto socialmente pericoloso” e sarebbe emersa la “sperequazione fra fonti lecite di reddito e beni nella sua disponibilità”. Non ha invece retto l’ipotesi della sua contiguità con ambienti mafiosi, a cui hanno alluso, senza riscontri, alcuni collaboratori della giustizia. Sono stati sequestrati 8 immobili a Palermo e Ficarazzi, 6 società con sede nelle province di Palermo e Catania, un conto corrente, un motociclo e un autoveicolo per un valore complessivo di circa 28 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *